Viaggi2.0

Vai ai contenuti

Menu principale:

IN EVIDENZA
RICERCA PACCHETTI VACANZE
NEWS DA VIAGGI 2.0

SHOPPING TOURISM

Il turismo al servizio dello shopping

Richiedi un preventivo per le 12 migliori città al mondo e per gli Outlet Village in Italia dove fare shopping

____________________________________



PALERMO - ISCHIA

Trasferimenti, Minibus, Tour personalizzati tailor made!

Per info: Domenico 3473346711

_________________________________________________________

 

Best in Travel 2017, le mete top del 2017. Canada, Perù e South Australia



canada
26/10/2016 -   Best in Travel 2017,  ecco la guida  la guida che definisce le tendenze di viaggio per l’anno a venire. Le classifiche contenute nel volume (10 paesi, 10 regioni, 10 città), selezionate dagli autori Lonely Planet, elencano le mete e le motivazioni della scelta. I gradini più alti del podio delle tre Top 10 sono occupati dal Canada, che quest’anno celebrerà i 150 anni di autonomia, dalla  regione del Choquequirau in Perú, dove una nuova funivia trasporterà 3000 turisti al giorno alle sue celebri rovine Inca, e  da Bordeaux, la cui dolce vita diventerà facilmente raggiungibile grazie all’alta velocità. Tra le altre mete significative citiamo anche il South Australia, dove l’apertura di un recente sentiero porta alla scoperta di Kangaroo Island, in una nuova spettacolare prospettiva, e Lisbona, mai sazia di musei: il prossimo anno inaugurerà nell’Alfama un museo dedicato alla storia dell’ebraismo nel Portogallo. Per l’Italia, la Capitale nazionale della CulturaPistoia si piazza al sesto posto tra le città im- perdibili per il 2017, mentre Venezia e Roma sono citate tra le “Best of the rest” e i “Travel trends” – classifiche tematiche che selezionano le migliori destinazioni per la famiglia, le più convenienti, i luoghi migliori dove lavorare, i viaggi sostenibili e molto altro ancora.

_______________________________________________


SARDEGNA - Villa Simius 

Le Anfore

Ottima scelta.

Ha una piscina ottima dotata di giardino e impianto a cascata di acqua veramente belli. La struttura è dotata di spazi aperti, arredo tipicamente in stile Sardo con colori ben coordinati. Il ristorante è di ottima qualità sempre pieno. Calda accoglienza. Si trova leggermente all'interno e per andare al mare bisogna prendere la macchina.

Lo consiglio decisamente!!!


Agosto 2016

Adriana


_____________________________________________________



CROAZIA – ITINERARI IN AUTO

 

Se avete la fortuna di vivere a una distanza ragionevole dal confine, potete prendere in considerazione l’idea di raggiungere la Croazia in macchina.

Il tragitto classico è quello che passa per Trieste, dagli ex valichi di Rabuiese-Skofije per dirigersi in Istria o da Pesek-Kozina, da dove si può proseguire per pochi chilometri in terra slovena fino al confine croato, a Rijeka vicino Fiume e dirigersi in autostrada verso Zagabria.

 

Consigli

Per raggiungere la Croazia occorre passare un breve tratto di Slovenia: proseguendo via autostrade sarete costretti a pagare bollino autostradale semestrale di € 35,00 che le autorità slovene impongono anche per un tratto minimo di 10 km.

Sappiamo che esistono delle strade alternative evitando il tratto di tangenziale che dal confine porta a Koper/Capodistria. Occorre seguire solo i cartelli di colore giallo con la dicitura Koper/Capodistria che indicano le strade normali evitando di farsi condurre da quelli verdi che indicano le autostrade e quelli azzurri che segnalano le strade a scorrimento veloce. Il grosso problema è la difficoltà di decifrare la lingua.

Prima di partire ricordatevi di controllare la scadenza della vostra patente di guida, i termini dell’assicurazione e di avere con voi tutti i documenti necessari.

  

Il meglio della Croazia in due settimane

2 settimane alla scoperta del meglio della Croazia, fra antiche città, isole e parchi naturali.

 

Percorso: 950 km | Durata: 2 settimane
Periodo consigliato: da giugno a settembre

Con questo programma di viaggio potrete visitare i luoghi più belli della Crozia in due settimane, considerando ritmi non troppo sostenuti, per dare anche la possibilità di godersi un pò di mare.

L’itinerario va da nord a sud, dal continente alla costa, toccando non solo la capitale, ma anche le città più belle della Croazia, i parchi nazionali più sorprendenti e le chicche del litorale dalmata.

 

Tappe principali

Zagabria

Zagabria

Parco Nazionale di Plitvice

Zara

Isola di Dugi Otok

Isola di Dugi Otok

Parco Nazionale di Krka

Isole Kornati

Trogir

Spalato

Spalato

Isola di Brac

Dubrovnik

Dubrovnik

 

Primi due giorni

Vi consigliamo di iniziare la vostra vacanza in Croazia con un week end a Zagabria.

Infatti i fine settimana di questa deliziosa città si animano con eventi ed un’intensa vita notturna da abbinare alla visita dei musei durante il giorno.

 

Terzo giorno

Non perdetevi un tuffo rigenerante nella natura rigogliosa del Parco Nazionale di Plitvice, dichiarato Patrimonio Unesco per l’incredibile bellezza dei suoi laghi, immersi in un vero e proprio labirinto di natura incontaminata.

Dedicategli un giorno intero per poter intraprendere i numerosi sentieri disponibili e ammirare le acque turchesi e le cascate che sembrano uscite da una favola!

 

Quarto giorno

Una giornata a Zara è più che sufficiente ma vi servirà per scoprire questa città poco conosciuta e per avvicinarvi alle mete di mare della Croazia.

In ogni caso Zara vi stupirà con le sue numerose attrattive storiche e la sua modernità ricca di sfumature.

 

Quinto giorno e sesto giorno

Gli amanti della natura e del mare non potranno che apprezzare una gita all’isola di Dugi Otok: scogliere, acque cristalline, grotte sottomarine e una natura semplicemente meravigliosa!

Potete anche decidere di dedicarvi più giorni se avete bisogno di relax!

 

Settimo giorno

Tornati nuovamente attivi e rigenerati nel corpo e nello spirito potete recarvi al Parco Nazionale di Krka: qui potrete ammirare le cascate più grandi e spettacolari della Croazia!

Un panorama imperdibile che rappresenta uno dei luoghi più selvaggi e incredibili di questo variegato paese!

 

Ottavo giorno

Se avete ancora voglia di mare potete concedervi una pausa rigenerante su una delle piccole isole Kornati, che costituiscono il più grande arcipelago dell’Adriatico.

 

Nono giorno

Non perdetevi una passeggiata per le vie medievali dell’incantevole Trogir!

 

Decimo e undicesimo giorno

Ora ci spostiamo a Spalato, una delle perle della Croazia!

Questa bellissima città sul mare saprà incantarvi con il fermento e la vita del Palazzo di Diocleziano!

 

Dodicesimo giorno

Un’altro tuffo nel mare più bello e cristallino della costa all‘isola di Brac, famosa meta immortalata in tutte le cartoline.

 

Tredicesimo e quattordicesimo giorno

Prima di rientrare in Italia dedicate due giorni alla visita di Dubrovnik, in assoluto il vero gioiello della Croazia.

 

 

Itinerario di due settimane nella costa croata

Un viaggio alla scoperta delle spiagge, delle isole e degli angoli di mare più suggestivi della Croazia!

 

Percorso: 1800 km | Durata: 2 settimane
Periodo consigliato: da giugno a settembre

Gli amanti del mare, delle spiagge bianche e dell’acqua cristallina apprezzeranno questo itinerario dedicato alla costa croata, ricca di luoghi davvero affascinanti e sorprendenti!

Abbiamo voluto inserire anche le principali città della costa, come PolaZaraSpalato eDubrovnik ma se volete dedicare maggiore tempo al relax, potete saltarle e rilassarvi solo sulle isole!

 

Tappe principali

Porec e Rovinj

Pola

Opatija e Fiume

Isola di Rab

Zara

Spalato

Spiagge di Brela

Isola di Brac

Isola di Hvar

Isola di Vis

Isola di Korcula

Dubrovnik

Isola di Mljet

 

Primo giorno

Possiamo iniziare la vacanza visitando due cittadine istriane, Porec, che conserva la meravigliosa Basilica Eufrasiana, dichiarata Patrimonio Unesco e Rovinj, in perfetto stile veneziano.

 

Secondo giorno

Pola potrete ammirare le rovine romane e fare un tuffo nel mare circostante.

 

Terzo giorno

Dopo aver superato la località balneare di Opatjia, molto frequentata dagli austriaci, caratterizzata da un magnifico lungomare, potete dirigervi verso Fiume.

 

Quarto giorno

Una volta raggiunta l’isola di Rab non dimenticatevi di riposarvi nella meravigliosa spiaggia Paradiso di Lopar!

 

Quinto giorno

Per scendere nella parte bassa della Dalmazia, facciamo tappa a Zara e concediamoci un pò di vita e di fermento nel suo vivace centro storico.

 

Sesto e settimo giorno

In circa due ore potete raggiungere Spalato e poi le superbe spiagge di Brela per un paio di giorni di relax.

 

Ottavo, nono, decimo e undicesimo giorno

Con i traghetti potete raggiungere le 4 isole più belle della costa dalmata: Brac, Hvar, Vis e Korcula. Essendo piccole e raccolte potrete girarle velocemente e dedicarvi al mare e alle calette più nascoste!

 

Dodicesimo e tredicesimo giorno

Prima di reimbarcarvi un’altra volta, concedetevi la visita della superba Dubrovnik che vi regalerà scorci pittoreschi e indimenticabili!

 

Quattordicesimo giorno

Potete chiudere questa vacanza con un breve soggiorno sull’incantevole isola di Mljet prima di tornare in Italia.

 

 

Itinerario di una settimana a Zagabria e Zagorje

Un magnifico itinerario fra castelli, campagne bucoliche e città d’arte!

 

Percorso: 200 km | Durata: 1 settimana
Periodo consigliato: primavera e autunno

La piccola capitale per molti è una vera scoperta, così ricca di attrattive, giovane e dinamica.

Inoltre a pochi chilometri si apre un paesaggio idilliaco fatto di prati verdissimi, distese di vigneti, castelli fiabeschi e magnifici borghi pittoreschi.

Inutile dire che il momento migliore per visitare queste zone sono le mezze stagioni, la primavera e l’autunno che accendono di superbi colori la natura della regione di Zagorje!

 

Tappe principali

Zagabria

Zagabria

Klanjec e Kumrovec

Veliki Tabor

Krapina

Trakošćan

Varaždin

 

Primo e secondo giorno

In base ai vostri ritmi potete decidere di dedicare alla capitale uno o due giorni: pur essendo molto piccola, Zagabria è ricca di musei, di arte e un’intensa vita notturna.

Consigli

Una piacevole alternativa è quella di recarsi un giorno a Samobor, un’incantevole cittadina immersa nella campagna.

Oppure potete esplorare il Parco Maksimir: 18 magnifici ettari di boschi, viali, prati e laghi artificiali

 

Terzo giorno

Dirigendovi verso la regione di Zagorje sarete ammaliati dal meraviglioso paesaggio bucolico fatto di pascoli, fattorie e foreste. La prima tappa è Klanjec e Kumrovec che vi mostreranno la vita tradizionale di questa parte di Croazia.

 

Quarto giorno

Non perdetevi la strada panoramica che porta al Castello di Veliki Tabor: ammirerete il meglio del paesaggio di questa zona!

 

Quinto giorno

Gli amanti della storia non potranno perdersi il Museo Preistorico di Krapina,  il più grande d’Europa per il periodo neanderthaliano.

 

Sesto giorno

Il Castello di Trakoscan vi lascerà a bocca aperta per la sua incredibile bellezza: inoltre potrete farvi una stupenda passeggiata nei suoi lussureggianti giardini!

 

Settimo giorno

Infine recatevi a Varazdin, una meravigliosa città in stile barocco che conserva i fasti del suo antico passato nobiliare!


Luglio 2016



_____________________________________________________


10 spiagge caraibiche in Italia

 

Mare cristallino, sabbia fine e bianchissima, fondali incredibili.

Anche nella nostra Penisola ci sono spiagge da sogno, proprio come quelle dei tropici.

Da scoprire tra baie e piccole insenature

Mare cristallino, sabbia fine e bianchissima, fondali da sogno.

No, non serve andare dall'altra parte del mondo per trovare spiagge belle come ai tropici.

Con 7.500 km di coste lambite dalle acque Mar Mediterraneo,

la Penisola regala angoli davvero spettacolari e che anche il mondo ci invidia.

Ecco, le 10 spiagge che meritano il viaggio:

 

CALA ROSSA, FAVIGNANA 
Si trova nella riserva naturale delle isole Egadi, in Sicilia.

Il nome Cala Rossa deriverebbe dal sangue versato dai Cartaginesi,

sconfitti dai Romani durante la prima guerra Punica (241 a.C.).

Il colore dell'acqua ha qualcosa di celestiale e vira tra l'azzurro intenso e il turchese.

A fare da cornice a questo angolo di paradiso la bella isola di Favignana,

dal fascino unico per le sue tonnare storiche, i paesaggi ancora intatti,

lo spettacolo della macchia mediterranea e un mare tra i più belli del mondo.

 

CALA MARIOLU, SARDEGNA 
Un tappeto di sassolini, scogli e rocce franate, lambiti da un'acqua trasparente,

da far invidia ai paradisi tropicali da cartolina.

E' Cala Mariolu, il cui nome sarebbe legato alla antica presenza della foca monaca,

ghiotta del pesce (tanto da essere ribattezzata mariòla, cioè ladra)

che gli uomini del luogo riuscivano a pescare con fatica.

E' una delle perle del Golfo di Orosei, dal fondale basso, fatto di sassolini e sabbia rosa.

 

MARINA PICCOLA, CAPRI 
Si trova a Capri, un'isola che non ha bisogno certo di presentazioni.

E tra le diverse meraviglie che qui si possono ammirare, come i famosi Faraglioni,

anche le spiagge riservano gradite sorprese.

Marina Piccola è il posto prefetto in cui godere della bella stagione

e dei colori intensi di un mare tanto invitante.

La spiaggia più famosa si raggiunge percorrendo la scenografica via Krupp,

un sentiero di scale e tornanti circondata dalle bellezze naturali dell'isola

tra le più amate al mondo.

 

SPIAGGIA DEI CONIGLI, LAMPEDUSA 
Da tanti considerata la più bella del mondo,

la spiaggia dei Conigli di Lampedusa è un invito a fare una vacanza su quest'isola

per rilassarsi e notare in queste acque paradisiache.

Lo scenario è di quelli da cartolina.

Per visitarla, basta raggiungere l'isola dei Conigli e, oltre al mare,

si può rimanere sorpresi anche dall'avvistamento di qualche tartaruga marina

di passaggio da queste parti a fine estate.

 

FETOVAIA, ISOLA D'ELBA

Si trova sulla famosa isola dell'Arcipelago toscano, circondata dalla macchia mediterranea,

i colori delle ginestre in fiore e un promontorio lussureggiante.

La spiaggia di Fetovaia, una delle più incontaminate d'Italia.

Selvaggia e suggestiva, è una tavola turchese in cui passare le ore più dolci della propria vacanza.

 

MARINA DELL'ISOLA, TROPEA

Nella provincia di Vibo Valentia, in Calabria, e adagiato sulla costa tirrenica,

affiora questo luogo tanto noto e amato per le sue bellezze e i suoi scenari da sogno.

In un tratto in cui la costa si fa particolarmente rocciosa, l'acqua diventa chiara e cristallina.

La Spiaggia di Marina dell'Isola si trova tra Isola Bella e la spiaggia della Rotonda,

ed è famosa per la sua sabbia chiara e il mare incontaminato.

 

CALA SPINOSA, SANTA TERESA GALLURA

Ci si arriva dopo aver percorso sentieri ripidi, ma l'attesa e la fatica saranno ripagate.

Riparata da costoni di roccia granitica, questa meravigliosa spiaggia

nella località di Capo Testa, in Sardegna, è spettacolare.

Una piccola caletta, segreta ed intima, in cui fare un bagno rinfrescante

tra acque di mille sfumature, dall'azzurro, fino allo smeraldo.

I massi di roccia lambiscono questo tratto solitario di costa e rendono Cala Spinosa

uno dei punti più interessanti del litorale per gli amanti delle immersioni subacquee

o dello snorkeling.

 

CHIAIA DI LUNA, PONZA

Una parete di tufo bianco a delimitare i confini della spiaggia più famosa

e amata dell'arcipelago pontino, in Lazio.

E' una piccola insenatura che lascia senza parole.

Si raggiunge solo via mare, calandosi dalle barche che costeggiano giornalmente l'isola.

Questa cala incantevole è un spettacolo della natura,

un paesaggio lunare da godersi fino all'ora del tramonto,

prima di una cena a base di pesce in una delle taverne del posto.

 

SCALA DEI TURCHI, SICILIA

Un'opera d'arte della natura, scolpita dal vento e dell'acqua nel corso dei secoli.

Si tratta di una scalinata naturale scavata nella falesia bianchissima a picco sul mare,

lungo la costa di Realmonte, in provincia di Agrigento.

Già nota ai tempi dei pirati turchi, è oggi un accogliente approdo per chi naviga tra queste acque.

Scala dei turchi è un luogo unico dove il colore dell'acqua chiarissima

e la sabbia fine ne fanno una degli angoli più suggestivi della Penisola.

 

BAIA DELLE ZAGARE, GARGANO

In Puglia, tra Mattinata e Vieste, nell'area del Parco Nazionale del Gargano,

si trova questa baia profumatissima, inebriata dai fiori di zagare.

A poca distanza da due faraglioni di roccia bianchissima –

l'Arco magico che sembra essere stato plasmato da un'artista –

e da grotte marine tutte da esplorare, la Baia delle Zagare è un posto incantevole

e rilassante in cui apprezzare gli odori, i tesori naturali e il mare italiano

in tutta la sua bellezza.

Uno dei gioielli più belli di questa regione che si aggiunge alle spiagge del Salento.


luglio 2016

_____________________________________________________


Appunti di Viaggio - ISCHIA


Ciao ragazzi,

vi do alcuni suggerimenti su cosa visitare sull'isola verde e che secondo me potreste gradire..... 
"Giardini la Mortella" comune di Forio aperti il martedi, giovedi, sabato e domenica dalla 09,00 alle alle 19,00. Al loro interno c'è una grande varietà di piante mediterranee e subtropicali ed una interessante serra delle orchidee; sono stati realizzati nell'arco di 50 anni, a partire dal 1959, da Lady Susana Walton, moglie del compositore inglese Sir William Walton. Oggi appartengono alla fondazione William Walton, che si occupa di curare le attività culturali nel periodo estivo, come i concerti. 
Vi consiglio di andarci la mattina, così dopo (occorrono circa 2 ore) potrete vedere il vicino "Bosco di Zaro", dove sappiamo che nel 1994 apparve a due ragazzine dell'isola la madonna e che da allora ci sono state diverse apparizioni, tanto che ora è luogo di pellegrinaggio.
Vicino ai Giardini la Mortella è la Villa di Luchino Visconti, "La Colombaia": qui, dopo aver visto il filmato sulla sua carriera cinematografica, potrete vedere una bella collezione di foto antiche di famiglia ma anche di molte scene dei suoi film più famosi, nonchè godere dei panorami mozzafiato.....
Per visitarla insieme ai Giardini dovrete impegnare almeno 4 preziose ore della vostra vacanza, ma ne vale la pena. Altra cosa bella (andate di pomeriggio dopo le 16, perchè in quell'area non batte più il sole) è tutta la vecchia parte dell'isola che culmina di fronte al Castello Aragonese, Ischia Ponte, con tutte le vecchie stradine e le barche dei pescatori da un lato ed i lussuosi hotel dall'altro. Passeggiando tra le barchette si respira l'aria della gente di mare e di come poteva essere l'isola prima che arrivasse il turismo di massa. Il Castello Aragonese da solo merita circa 2 ore circa di visita, perchè non è solo un castello, ma un'isolotto sull'isola, dove c'è molto da vedere. Potrete poi fermarvi a cena nei pressi del Castello, al ristorante il Pontile, Via Luigi Mazzella 15, che merita senza dubbio, sia per la bontà dei piatti che per la vista sul castello.
Dopo cena non potete evitare di fare la passeggiata sul Corso Vittoria Colonna, dove potrete ammirare i numerosi negozi e, al n. 101, deliziarvi il palato con il gelato de "La Dolce Sosta", i cui divanetti in rattan ricordano molto gli ambienti anni 70...... E' un pò chic, ma merita sedersi e vedere sfilare la gente che passeggia, in sù e in giù........  
Altra cosa particolare da vedere (rigorosamente di mattina però) è la "casa Museo", nella parte alta dell'isola, andando verso Serrara Fontana: di proprietà di un eccentrico signore, artista particolare, scavata nella grotta di tufo, dove lui dice di essere nato e di aver vissuto con la sua famiglia, ma che ora, con tutte le sue creazioni a base di conchiglie (se non sbaglio faceva il muratore) l'ha trasformata in un particolarissimo museo, dove tutto è rivestito di conchiglie!!!!
Ed infine non mancate di provare la "Pizzeria la Tinaia", Corso Matteo Verde 39 a Forio, tappa fissa per noi per la buonissima pizza, merito di una lunga lievitazione....sempre piena ma non potete prenotare. Ed ancora buonissima la carne ma anche il pesce al ristorante "Al Vecchio Capannaccio", appena sperimentato, Via Baiola 128  a Forio. Molto carino e caratteristico il locale, con un pergolato esterno dove potete accomodarvi se non volete stare all'interno, molto simpatici e veloci i camerieri e.... Dulcis in fundo, se siete fortunati come me, nel locale potrete incontrare due "autentici e melodici strimpellatori napoletani", che suonano divinamente quasi come fosse un mandolino la chitarra cantando in maniera superba canzoni, spaziando dal repertorio classico napoletano alla musica leggera attuale. Non so come si chiamano, ma io li ho ascoltati in occasione di un viaggio e ci hanno rapiti con la loro musica. Comunque ribadisco, provate la carne, la fanno buonissima. Aggiungo solo una cosa...... vi auguro un ottimo relax e...oh... Naturalmente andrete ai GIARDINI POSEIDON, vero?????  BACI BACI


Giugno 2016

Donatella
   

SPECIALE MADAGASCAR
NEWS







 
Torna ai contenuti | Torna al menu